Riforma della scuola autoritaria e antidemocratica

Riforma della scuola autoritaria e antidemocratica. Cosa rischiamo tutti ?

… Rischia la democrazia italiana, perché già in Commissione parlamentare, dove il testo del ddl del governo è da poco approdato,sono state violate procedure; si impongono tempi da guerra-lampo per riformare la scuola in una maniera autoritaria e antidemocratica, alla quale nemmeno il peggior Berlusconi era arrivato a pensare. Si pone e si impongono tali tempi su un ddl che, all’articolo 21, contiene ben 13 deleghe in bianco per il governo. Vuol dire che nei loro progetti – dopo che verrà approvato il  testo – completeranno l’opera in totale solitudine, destituendo definitivamente il Parlamento da quel poco di ruolo che ancora ha. Lo faranno, ad esempio, su diritto allo studio, norme per il reclutamento, riforma degli organi collegiali (già anticipata nel testo; essi non avranno più sovranità su alcuna materia; verranno solo “sentiti” dal padrone delle ferriere) riforma del sostegno. E, se dovesse sfuggire qualcosa, ecco un’altra delega: quella per rivedere il TU dlgsl 297/94 … (continua)

Riforma della scuola autoritaria e antidemocratica. Cosa rischiamo tutti – Il Fatto Quotidiano >>